Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze Accetto

Centri Antiviolenza

Visualizzazioni

6

Ultimo aggiornamento:

mercoledì 20 gennaio, 2021

La rete dell’area territoriale Ticino-Olona, finanziata da Regione Lombardia, lavora per coordinare le politiche, gli interventi e le procedure di contrasto alla violenza sulle donne.

La rete riunisce amministrazioni comunali, aziende ospedaliere, associazioni attive negli ambiti distrettuali di Legnano, Castano Primo, Magenta e Abbiategrasso.

La rete Ticino-Olona contro la violenza gestisce i centri antiviolenza, qui tutti i numeri:

CENTRI ANTIVIOLENZA

reperibilità H24

TEL: 329 5870862

Magenta

c/o Municilio

TEL:02/9735411

Abbiategrasso

via Cantore, 2

TEL.: 3802831465

Legnano

Via XX settembre 30

TEL.: 3483212482

Castano Primo

Presso Casa dei Castanesi Via Moroni, 8

TEL.: 3926784436

Ospedale di Legnano

Codice rosa – pronto soccorso

Tel.: 0331 449111

Siti dedicati

www.filorosaauser.com

www.telefonodonna.it

CODICE ROSA PRONTO SOCCORSO OSPEDALE DI LEGNANO

 

L’Azienda Ospedaliera di Legnano, che riunisce gli Ospedali di Abbiategrasso, Cuggiono, Legnano, Magenta, completa l’offerta con il progetto Codice Rosa.

Con Codice Rosa viene attivato un percorso dedicato alle donne che subiscono violenza e che giungono nei pronto soccorso aziendali.
Il progetto  prevede attività di individuazione, accoglienza, orientamento e aiuto psicologico alle donne vittime di violenza domestica e/o sessuale.
All’atto delle dimissioni dalla struttura ospedaliera alla donna vittima di violenze  sono fornite informazioni specifiche per il contatto e l’appoggio ai servizi specifici presenti sul territorio.

CODICE ROSA al servizio delle donne vittime di violenza presso il Pronto Soccorso Ospedale di Legnano. Una psicologa è disponibile ad ascoltare e supportare le donne che hanno subito abusi • Tel. 0331/44.91.11

Presso i centri antiviolenza  le donne che hanno subito violenza possono trovare:
Servizi di accoglienza.

Le operatrici sono disponibili per colloqui di accoglienza con le donne, per raccogliere le loro richieste di aiuto e per fornire informazioni generali sui servizi a loro disposizione.

Tutte le informazioni sono trattate nel rispetto delle norme in materia di riservatezza e tutela della privacy.

 

Servizi di orientamento.

Gli esperti svolgono colloqui di supporto con le donne, per fornire loro le informazioni per una consapevole valutazione della propria situazione e per informarle sulle azioni di tutela a cui possono far ricorso, per se e per i propri figli.

Un’attenzione particolare è riservata ai valori e alla cultura della donna assistita.

 

Consulenza specialistica.

– Assistenza psicologica da parte di una psicologa/psicoterapeuta, con cui è possibile intraprendere anche un breve percorso di sostegno.

– Assistenza counselor (con un consigliere) da parte di una psicologa o di un counselor (consigliere)per il sostegno emotivo nel percorso di uscita dalla violenza.

– Consulenza legale civilistica e penalistica da parte di un legale per un colloquio di consulenza specialistica. L’assistenza legale è garantita qualora sussistano i presupposti del patrocinio gratuito e in quelli in cui è garantita gratuitamente dallo stato (ad esempio nelle situazioni di stalking).

Gruppo di auto mutuo aiuto.

Facilitatrici esperte guidano le donne che hanno subito violenza a condividere con il gruppo la propria esperienza in un percorso di fuoriuscita dall’isolamento e di recupero dell’autostima.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

20/01/2021