Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze Accetto

Disposizioni anticipate di trattamento (D.A.T.)

Visualizzazioni

10

Ultimo aggiornamento:

mercoledì 3 febbraio, 2021

Dal 31 gennaio 2018 è entrata in vigore la nuova legge approvata in data 14 dicembre 2017 che disciplina il consenso informato e le disposizioni anticipate di trattamento (D.A.T.).
La legge tutela il diritto alla vita, alla salute, alla dignità e all’autodeterminazione della persona e stabilisce che nessun trattamento sanitario può essere iniziato o proseguito se privo del consenso libero e informato della persona interessata, tranne che nei casi espressamente previsti dalla legge.
La dichiarazione anticipata di trattamento, anche chiamata “testamento biologico” è l’espressione della volontà di una persona sulle terapie sanitarie che intende o non intende ricevere nel caso non sia più in grado di prendere decisioni o non le possa esprimere chiaramente, per una sopravvenuta incapacità. La decisione di redigere una D.A.T. è assolutamente libera e volontaria.
N.B. L’Ufficiale di Stato Civile non può fornire nessuna informazione per la redazione delle D.A.T.

Accedi al servizio

Le D.A.T. devono essere redatte scegliendo una delle seguenti opzioni:

-Per atto pubblico notarile

-Per scrittura privata autenticata dal notaio

-Per scrittura privata consegnata dal disponente presso l’Ufficio dello Stato Civile

del comune di residenza del disponente medesimo.

-Presso le strutture sanitarie.

 

Nel caso di presentazione della D.A.T. presso l'ufficio di Stato Civile del Comune di residenza è necessario ottemperare alle seguenti indicazioni:

-Il disponente deve essere residente nel Comune di presentazione della D.A.T.

-La D.A.T. deve essere sottoscritta con firma autografa

-Deve essere esibito un documento in corso di validità

Costi e vincoli

La consegna della D.A.T presso l'ufficio di Stato Civile non prevede alcun costo.

Ulteriori informazioni

Confermato

A chi rivolgersi:

• Katia Marcante

• Stefania Buzzini

Ultimo aggiornamento

03/02/2021